fbpx

sovratensione blocco impianto fotovoltaico

40 messaggi / 0 nuovi
Ultimo messaggio
Ritratto di monicafabio
monicafabio
Offline
sovratensione blocco impianto fotovoltaico

Buongiorno, il nostro impianto fotovoltaico, della potenza di 4500W, presenta un problema di sovratensione che porta al blocco dell'impianto stesso e sua successiva riaccensione. Capita che nelle giornate primaverili ed estive, nelle ore di massima produzione , soprattutto nei giorni festivi ma non solo, la tensione segnata dall'inverter raggiunge il valore di 253 - 255 volt; il sistema entra in autoprotezione e si blocca, per poi ripartire dopo 600 secondi. Questi continui blocchi si ripetono anche 10 - 15 volte nell'arco della giornata. Per "contenere" il problema occorre tenere accesa una utenza domestica che consumi almeno 1300-1500w in modo che la tensione all'inverter cali di quei 3-4 volt che permettono all'impianto di funzionare senza interruzioni. La ditta installatrice scarica l'intero problema alla rete esterna; chiediamo se a qualcuno di voi è mai capitata una cosa del genere e cosa ci suggerite di fare nel nostro caso. grazie . fabio e monica

+1
+3
-1
Ritratto di arceo
arceo
Offline

Produttività impianto
Tensione energia elettrica.

Ciao MonicaFabio io ho lo stesso identico problema dell'Inverter che va in protezione per la durata di circa 2, 3 ore, in questo periodo, dalle 11,00 alle 14.00 raggiunge il valore di 253. Ho sentito Fotovoltaico Semplice che mi hanno detto di chiedere all'Enel la verifica della tensionedi fornitura elettrica, e siccome la richiesta la deve fare l'attuale fornitura dell'energia, ho richiesto per iscritto al mio fornitore di chiedere la verifica della misura. Sto aspettando che il fornitore, con cui comunico per email inoltri la richiesta all'Enel.
Sono in attesa di comunicazione di inoltro della richiesta (datata 5/03/2020) da parte del mio fornitore. Speriamo bene. Saluti Arceo

+1
+2
-1
Ritratto di Domenico Vacirca
Domenico Vacirca
Offline

Produttività impianto
Ho lo stesso identico

Ho lo stesso identico problema e l'azienda che mi ha fatto l'impianto scarica la colpa ad enel. Qualcuno di voi ha poi risolto? Non vorrei che occorrano tempi biblici. Grazie

+1
+1
-1
Ritratto di Giuseppe Di Martino
Giuseppe Di Martino
Offline

Produttività impianto
Risolto

Stesso problema ma nell’arco dell’intera giornata, avevo un sezionatore bruciato, aprite la scatola dove avete i sezionatori e misurate con un tester i voltaggi a tutti e 4 i lati.

+1
+2
-1
Ritratto di Gianfranco54
Gianfranco54
Offline

Produttività impianto
sovratensione blocco impianto fotovoltaico

Il problema che accusi principalmente è causato dal dimensionamento non corretto dai conduttori di alimentazione principale, che vanno dall'inverter al punto punto di scambio. Oppure qualche anomalia nei serraggi dei conduttori stessi. Significa che in fase di progetto non è stato calcolata correttamente la sezione dei predetti conduttori. La caduta di tensione , tra uscita inverter , punto di scambio, non essere superiore a 2 V, quindi 1% circa . Potrebbe anche essere un problema dell'impianto Enel che non è adeguato, come sezione, a ricevere la produzione del tuo impianto. Questo problema lo deve risolvere il tuo installatore che in fase di progetto non ha valutato tutto questo .

+1
+3
-1
Ritratto di PaoloGiglia
PaoloGiglia
Offline

Produttività impianto
Outrange

Stesso problema e non ne vengo fuori. L'installatore si è limitato a dirmi che l'inverter funziona bene. Senza controllarlo.
Dalle risposte precedenti ho letto che doveva essere l'installatore a verificare se l'impianto andava bene. Dove posso trovare documentazione che attesti ciò???

+1
+1
-1
Ritratto di Emiliano Cioe
Emiliano Cioe
Offline
Salve..avevo lo stesso

Salve..avevo lo stesso problema vostro di blocco inverter x innalzamento del voltaggio che sforava i 255V...sapete come ho risolto?Denuncia tramite avvocato ad Enel e dopo 1 mese mi hanno abbassato il voltaggio dalla cabina e cambiato totalmente i cavi elettrici prima del contatore generale...adesso è perfetta e non ha mai più staccato...fatevi sentire che avete ragione voi

+1
+7
-1
Ritratto di Angelo Bruni
Angelo Bruni
Offline

Produttività impianto
Stesso problema, mi accorgo a

Stesso problema, mi accorgo a giugno 2022, avviso Enel richiesta controllo tensione, enel conferma problema di sovratensione ........risolto il 19 di ottobre il problema. Ora sono alla ricerca di un addetto ai lavori che analizza i dati e concretizzi la perdita di produzione che durava dal 2021.

+1
+1
-1
Ritratto di Maria ferracane
Maria ferracane
Offline

Produttività impianto
Inverter si blocca per tensione alta

Ieri operai dell'ENEL hanno installato lo strumento per la misurazione della tensione. Vi terrò aggiornati, considerate che il mio andava in blocco anche 50/60 volte al giorno., mi hanno informato che il valore della tensione è di 230v +- 10% e che molto probabilmente, dipende dalla marca dell'inverter e il valore della tensione massima di esercizio è impostato nei valori minimi.

+1
+2
-1
Ritratto di Asci Renzo
Asci Renzo
Offline

Produttività impianto
sovratensione blocco impianto fotovoltaico

Impianto da 6 KW. Steso problema inverter solaredge da più giorni specialmente nelle ore più calde l'inverter si bloccava per 10 o 15 minuti più volte al giorno. Ho invitato l'istallatore a controllare l'impianto e da remoto mia ha confermato che il voltaggiodella mia linea durante questi periodi superava la soglia di 257 volts che è il limite affinchè l'inverter vada in protezione. Egli mi confermava che non è assolutamente un problema di inverter (che funzionava benissimo) ma di sovraccarico di linea enel e mi consigliava di chiamare Enel e aprire un tiket di guasto. Il giorno dopo una squadra enel è venuta a casa mia e ha constato che effettivamente la tensione di linea era troppo alta e anche in cabina principale (245 volts) era così. Sono intervenuti in cabina principale abbassando la tensione di esercizio del 10% circa e dal quel momento non ho avuto più nessun problema di blocco. Il mio problema è stato risolto in due giorni.

+1
+4
-1
Ritratto di Alessandro Testa3
Alessandro Testa3
Offline

Produttività impianto
Buongiorno a tutti anch'io ho

Buongiorno a tutti anch'io ho lo stesso problema il distributore mi dice che loro sono nella tolleranza, installatore mi ha detto che l'impianto è ok e di chiamare il distributore e ora sono in questo circolo vizioso ed inverter stacca 15-20 volte al giorno. Cosa posso fare?

+1
+1
-1
Ritratto di Nickmanogredda mi
Nickmanogredda mi
Offline

Produttività impianto
Sovratensione impianto fotovoltaico

Ho lo stesso problema elencato da tutti chiedevo a quelli che hanno risolto con Enel i contatti telefonici e mail x cercare di risolvere

+1
+1
-1
Ritratto di davide gelmini
davide gelmini
Offline

Produttività impianto
Da elettricista ho

Da elettricista ho riscontrato due problemi . Il primo se si è molto vicini a cabina.(quindi tensione in casa molto alta) Il fotovoltaico per potere immettere energia in rete deve alzare troppo la tensione. Ha soglie impostate di max tens e magari si blocca. Il secondo linea terminale molto lontana dalla.cabina..e magari singola..tensione bassa e ok ma in caso di impianti anche da 5kw la rete non riesce ad assorbire l energia in surplus. Quindi l inverter Si blocca. Questo succede in casi con bassi consumi in casa con impianto grande e linea enel piccola e lunga molto lontana da cabina .

+1
+3
-1
Ritratto di Damarchio
Damarchio
Offline

Produttività impianto
Salve Emiliano, volevo

Salve Emiliano, volevo procedere anch'io verso questa strada, ho contattato un avvocato ma mi ha detto che sarebbe stato tempo perso. Io vorrei provarci lo stesso. Mi potresti passare qualche contatto per favore? La mia mail damarchio@libero.it

+1
+1
-1
Ritratto di Cristina guardigli
Cristina guardigli
Offline
ma ti hanno fatto pagare ? io

ma ti hanno fatto pagare ? io utente EON mi hanno chiesto 140 €

+1
+1
-1
Ritratto di Cristina guardigli
Cristina guardigli
Offline
è il mio caso. Mega impianto

è il mio caso. Mega impianto ma sono sola in casa quindi consumo poco. Cosa posso fare ? lavatrici tutti i giorni, magari dei vicini di casa ? mi sembra una cosa assurda.......... UFFAAAA, il problema è che lo ha fatto mentre pioveva, quindi tutti danno la colpa ai pannelli.........

+1
+1
-1
Ritratto di angelobachis
angelobachis
Offline

Produttività impianto
impianto 5,88 Kw

Salve a tutti. Ho un impianto di 6 Kw con inverter schuco installato nel 2012. Da subito ha presentato problemi di sovratensione. sono stati sostituiti i cavi da 6 mm che portano la corrente prodotta al contatore su strada e sono stati installati da 10 mm. Persistendo il problema ho contattato il mio fornitore, Enel, che ha effettuato le misurazioni della tensione che in quel frangente risultava nei limiti consentiti. per effettuare una misura nell'arco delle 24h dovevo assumermi il rischio di pagare la prestazione qualora la misura della tensione risultasse nella norma. Ho lasciato perdere. Attualmente l'impianto si ferma per sovratensione nelle ore centrali della giornata quando non consumo corrente, altrimenti con due condizionatori o pompe di calore accesi, riesco a farlo andare senza interruzioni, che in ogni caso durano da due a tre minuti quattro volte al giorno, in giornate soleggiate. La previsione della produzione era stimata in circa 8500 Kw, ma la produzione si ferma a 7200 Kw annui.

+1
+1
-1
Ritratto di Franko376
Franko376
Offline

Produttività impianto
Mi chimo Franco e anch'io ho

Mi chimo Franco e anch'io ho avuto lo stesso problema nel 2014, un anno dopo l'installazione. Ho richiesto all'ENEL la verifica della tensione e a quanto sembra hanno cambiato la fase della rete e il problema non si è più presentato fino ad Aprile del 2022. Ho richiesto nuovamente la verifica della tensione, pagando 126E+iva, per dirmi che la tensione è normale. Oggi continuo ad avere il distacco dell'inverter ogni 15-20 minuti per 5 minuti di attesa al ripristino misurando la tensione all'ingresso dell'inverter di oltre 255V arrivando fino a 260. La cosa che dobbiamo fare è una class action vero l'ENEL tramite l'associazione dei consumatori. Per il momento io ho fatto cosi e attendo i risultati.

+1
+2
-1
Ritratto di Franko376
Franko376
Offline

Produttività impianto
SOVRATENSIONE FTV

Sono d'accordo, infatti ho avuto questo problema nel 2014 e l'ENEL ha cambiato fase d'immissione. Oggi con il continuomaumento di sistemi fortovoltaici le linee non sono più adatte a sopportare il carico e l'ENEL non fa nulla per ovviare al problema.

+1
+1
-1
Ritratto di Franko376
Franko376
Offline

Produttività impianto
SOVRATENSIONE FTV

Gianfranco54, anch'io ho lo stesso problema. Mi avevano detto che la sezione dei cavi erano quelle che causavano una catuta di tensione. Io li ho cambiati e ho messo 10mm2, ma il problema persiste. Si tratta della rete esterna che non riesce più a sopportare gli impianti che vengono collegati alla rete. specialmente quando sono in zone periferiche. L'ENEL mi ha addebitato 126€+iva per aver misyrato la tensione per dirmi che è tutto regolare. Io misuro ai capi dell'inverter anche 260V.

+1
+1
-1
Ritratto di Fabrizio La Carrubba
Fabrizio La Carrubba
Offline

Produttività impianto
SOVRATENSIONI SU RETE ENEL

Identico problema. Ho un impianto da 20 Kwp trifase e da due mesi sto perdendo un sacco di soldi a causa della rete Enel "ballerina". Fatta la verifica con L' Enel, mi hanno risposto che non vi era nessun problema e addebitato il costo dell' intervento di monitoraggio (€ 150,00), mentre lo stesso addetto venuto a fare la verifica aveva accertato la presenza di tensioni oltre 260 v per fase, con conseguente blocco dell' inverter decine di volte al giorno. Ho perso un sacco di soldi di mancata produzione di energia che normalmente veniva immessa in rete e oltre al danno, la beffa da parte dell' Enel. E' evidente che il distributore non vuole adeguare le linee o le tensioni nella cabina di distribuzione e nega l' evidenza. Quindi non fidatevi di Enel, non ha intenzione di affrontare spese e ti truffa pure! Sto cercando di intervenire con uno specialista direttamente sull' inverter sulle soglie di intervento, non c'è altra soluzione.

+1
+1
-1
Ritratto di Robertocazzola
Robertocazzola
Offline

Produttività impianto
Purtroppo ho lo stesso

Purtroppo ho lo stesso problema in Italia abbiamo linee vecchie sono fatte x dere ma non per ricevere chi è vicino a una cabina va meglio l'Enel dovrebbe garantire + - 10% alla fine hanno quasi sempre ragione abbiamo impianti che lavorano al 50% e poi Incentivano il fotovoltaico senza modificare le linee siamo in italia

+1
+1
-1
Ritratto di MySolar_37b60e31
MySolar_37b60e31
Offline

Produttività impianto
Caro Franco io sono nelle tue

Caro Franco io sono nelle tue stesse condizioni, alla fine sono in causa legale con E distribuzione da due anni.

+1
+1
-1
Ritratto di Alberto228
Alberto228
Offline
Il problema è concettualmente

Il problema è concettualmente molto semplice, ma la risoluzione lo è meno.
Problema 1A:
Siccome "una volta" le case erano semplici utilizzatori di potenza, al fine di garantire che al contatore arrivino i (circa) 230V previsti, dalla cabina viene impostato di far partire una tensione più elevata, ad esempio 240V, in modo che la caduta di tensione presso l'ultimo contatore della linea sia ad esempio -10V quando tutti assorbono tanto, e la tensione all'ultimo contatore sia appunto 230V. Quando però una o più case, sulla stessa linea, anziché assorbitore di potenza diventano generatori di potenza (come nel caso del fotovoltaico quando si immette in rete), la caduta non è più -10V, ma diventa ad esempio +7V. La tensione al contatore diventa quindi 240+7=247V.

Problema 1B:
Quando "una volta" le case erano mediamente meno ingorde di potenza, le linee Enel venivano stese utilizzando conduttori di sezione più piccola rispetto ad oggi, per cui la caduta dei 7V dell'esempio precedente dipende anche da questo fattore;

Problema 1C:
Se sulla stessa fase di una linea ci sono più case che immettono potenza contemporaneamente, la caduta (positiva, anzichè negativa come quando si assorbe) si somma fra tutte le case (molto semplificato, in realtà dipende dal punto della linea in cui ogni casa si innesta, dal fatto che qualche casa sta assorbendo mentre altre producono, ecc...).

Problema 2:
Quando l'inverter produce ad esempio 6kW, fra inverter e contatore c'è una caduta (anche stavolta positiva, anzichè negativa come avviene quando si assorbe dalla rete) che alza la tensione all'inverter rispetto al contatore. Quindi se il contatore è 247V, e c'è una caduta nel conduttore interno di 6V, siamo già a 253V, che è la tensione a cui per norma l'inverter deve smettere di produrre.

Il problema 2 dipende dall'impianto di casa, ed è facilmente risolvibile aumentando la sezione del conduttore. Ad esempio per un inverter monofase da 6kW serve un conduttore da 6mmq se la linea è corta (inverter a meno di 10m dal contatore), oppure da 10mmq se siamo oltre i 10m di distanza.

I problemi 1A, 1B e 1C invece dipendono tutti dal gestore, che in genere abilita il contatore a produrre 6kW senza verificare la sezione del conduttore esterno (problema 1B), della tensione in cabina (problema 1A), e della compresenza di produttori su una medesima fase (problema 1C).
L'arma che abbiamo in mano è il fatto che, in fase di attivazione del contatore di produzione, abbiamo indicato la massima potenza esportabile (ad esempio 6kW), e quindi la linea esterna DEVE accettare tale potenza senza andare fuori norma. Per attivare questa modalità di immissione abbiamo pagato (fra preventivo e intervento, attorno ai 150€), e in bolletta paghiamo una quota gestione contatore e manutenzione linea, quindi l'onere di risolvere è del gestore.

+1
+2
-1
Ritratto di RomanoLuigi
RomanoLuigi
Offline
Blocco Inverter per sovratensione

Salve Emiliano. Ho lo stesso problema. mi sono rivolto alla Conciliazione Arera ... esito nullo (non siamo giunti ad alcun accordo .... distributore muro di gomma). potresti fornirmi contatto del tuo legale?

+1
+1
-1
Ritratto di Gianfrancopavullo
Gianfrancopavullo
Offline

Produttività impianto
Blocco inverter vuwey per sovratensione di rete

Anche io stesso problema, infiniti allarmi per sovratensione e qualche blocco. La tensione nelle ore centrali della giornata arriva a 255 e oltre. Il mio impianto da 8.1 kWp produce pochissimo, in questo periodo non immette mai più di 2-2.5 kW, produce di più solo quando riceve la batteria da 15 kWh o c'è consumo elevato in casa. In questo modo in questi GG non produce più di 25 kWh/g veramente uno schifo, dovrebbe produrre almeno 60 kWh/g. A fine marzo con poche ore di luce faceva 40kwh/g con però riscaldamento in PDC attivo . Ho fatto richiesta a Hera energia la verifica della tensione, vedremo i risultati, ma in base alle precedenti descrizioni non sono ottimista. Ho sentito parlare di limitatori di tensione, non di sovratensione, qualcuno sa dirmi qualcosa? Grazie

+1
+1
-1
Ritratto di Gianfrancopavullo
Gianfrancopavullo
Offline

Produttività impianto
Blocco inverter vuwey per sovratensione di rete

Anche io stesso problema, infiniti allarmi per sovratensione e qualche blocco. La tensione nelle ore centrali della giornata arriva a 255 e oltre. Il mio impianto da 8.1 kWp produce pochissimo, in questo periodo non immette mai più di 2-2.5 kW, produce di più solo quando riceve la batteria da 15 kWh o c'è consumo elevato in casa. In questo modo in questi GG non produce più di 25 kWh/g veramente uno schifo, dovrebbe produrre almeno 60 kWh/g. A fine marzo con poche ore di luce faceva 40kwh/g con però riscaldamento in PDC attivo . Ho fatto richiesta a Hera energia la verifica della tensione, vedremo i risultati, ma in base alle precedenti descrizioni non sono ottimista. Ho sentito parlare di limitatori di tensione, non di sovratensione, qualcuno sa dirmi qualcosa? Grazie

+1
+1
-1
Ritratto di Gianfrancopavullo
Gianfrancopavullo
Offline

Produttività impianto
Blocco inverter vuwey per sovratensione di rete

Anche io stesso problema, infiniti allarmi per sovratensione e qualche blocco. La tensione nelle ore centrali della giornata arriva a 255 e oltre. Il mio impianto da 8.1 kWp produce pochissimo, in questo periodo non immette mai più di 2-2.5 kW, produce di più solo quando riceve la batteria da 15 kWh o c'è consumo elevato in casa. In questo modo in questi GG non produce più di 25 kWh/g veramente uno schifo, dovrebbe produrre almeno 60 kWh/g. A fine marzo con poche ore di luce faceva 40kwh/g con però riscaldamento in PDC attivo . Ho fatto richiesta a Hera energia la verifica della tensione, vedremo i risultati, ma in base alle precedenti descrizioni non sono ottimista. Ho sentito parlare di limitatori di tensione, non di sovratensione, qualcuno sa dirmi qualcosa? Grazie

+1
+1
-1
Ritratto di Giovanni Migliorisi
Giovanni Migliorisi
Offline

Produttività impianto
problemi di sovrattenzione

problemi di sovrattenzione

+1
+1
-1
Ritratto di Giovanni Migliorisi
Giovanni Migliorisi
Offline

Produttività impianto
Buongiorno, il nostro

Buongiorno, il nostro impianto fotovoltaico, della potenza di 3000W, presenta un problema di sovratensione che porta al blocco dell'impianto stesso e sua successiva riaccensione. Capita che nelle giornate primaverili ed estive, nelle ore di massima produzione soprattutto dalle 11 alle 14
chiesto al rivenditore sell'inverter x l'anomalia e ma risposto che e dell'eel che passata dal 220 a 230 v+10% e sfora mandanfo in blocco inverter
fatto segalazioe guasti arrivato squadra cotrolla tensione x l'oro e corretta x mettermi al sicuro mi consigliao di fare richiesta di verifica tesioe fatta richiesta tesioe regolare spese a mio carico chiamo nuovamente e ditribuzione e chiedo che mi venga abbassata tensioe x tutta risposta i parole povere mi madao a quel paese
unanima buona dell'interno di e distribuzioe mi dice che con noi an trovato la befana che gli facciamo la strena 1 non produciamo e allo stesso tempo consumiamo quidi paghiamo 2 volte e che ce ne dobbiamo fare una ragione uica stada e via legale

+1
+1
-1
Ritratto di Filippo Pavanello
Filippo Pavanello
Offline

Produttività impianto
stesso problema 2 misurazioni e 16 euro x 2 volte

ciao,
sono disperato.
quanto hai speso ?
mi fornisci il numero del tuo avvocato?

+1
+1
-1
Ritratto di Alberto228
Alberto228
Offline
Il controllo della tensione

Il controllo della tensione che ti farà Hera non darà alcun risultato.
In condizioni di non esportazione, la tensione è sicuramente attorno ai 230V.
Quando esporti, se la tensione sale oltre 253V l'inverter interrompe la produzione. Anzi, quando la tensione all'inverter arriva a 253V la tensione al contatore è ovviamente inferiore di qualche V.
Quindi la tensione al contatore rilevata telematicamente da Hera sarà sicuramente inferiore a 253V, e ciò farà dire loro che il contratto è rispettato.

Purtroppo l'unica cosa che potrebbe funzionare è una perizia che attesti l'impossibilità di esportare i 6kW (o quello che hai da contratto).
Calcolare la R fra cabina e contatore e la tensione originale in cabina è relativamente semplice per un tecnico, basta misurare tensione e corrente durante l'esportazione, la tensione con corrente zero, e la tensione quando si assorbe dalla rete. Una volta nota la tensione di base in cabina e la R della linea, una semplice formula può calcolare a quanto arriverebbe la tensione al contatore quando tu dovessi esportare 6kW. Se questo valore è superiore a 253V, teoricamente Hera non rispetta il contratto (perchè tu hai pagato per poter importare MA ANCHE ESPORTARE 6kW).

+1
+1
-1
Ritratto di Giuliano Gavazzi
Giuliano Gavazzi
Offline

Produttività impianto
semplicemente una questione di conduttori non adeguati

è sempre una questione di conduttori non adeguatamente dimensionati, perché la caduta di tensione V necessaria a trasmettere una potenza W lungo un conduttore di resistenza totale R è V = √ (W∙R) . Da noi, ove (in assenza di generatore fotovoltaico) un carico di 1kW comporta una caduta di tensione di 10V al contatore, dovessimo immettere 4kW dovremmo fornirli a 40V sopra la tensione a inizio linea. L'effetto però può essere mitigato nel caso di un impianto a isola, se l'accumulo è ben dimensionato rispetto ai generatori, ma solamente se il l'assorbimento medio dell'impianto rispetto alla rete è nullo o positivo (cioè quando l'impianto non cede in media). Altra mitigazione è lo scambio tra utilizzatori, se vi sono nella stessa zona fine linea altri utenti, e questi sono passivi, possono assorbire parte della potenza generata con minor caduta di tensione grazie alla minor distanza. Ovviamente qui ho considerato solo carichi puramente resistivi.

+1
+1
-1
Ritratto di robytlk
robytlk
Offline

Produttività impianto
Stesso problema [RISOLTO] - SONO I CAVI

Stesso problema riscontrato a febbraio. Richiesto intervento URGENTE ad Enel per "pericolosa sovratensione". Il tecnico (che conoscevo personalmente) ha detto che alla misura i 230V erano corretti, ma che questo non significava nulla perchè il problema erano I CAVI (10mm) sui pali. "Troppo piccoli - Procederemo al cambio". Ovviamente il mio intervento non aveva priorità alta e nonostante 3 PEC lo hanno eseguito a novembre. Sostituiti con 32mm. Spese a carico loro.
Nel frattempo ho anche cambiato il tratto da inverter a contatore che era di 6mm (riscontro che il problema fosse sui cavi è anche stata la "fusione" di un magnetotermico da 25A) portandolo a 16mm. Al momento appare tutto OK. Occorre fare i duri con Enel ed installatori e far cambiare i cavi, è l'unica soluzione a questo problema.

+1
+1
-1
Ritratto di Paolo Coscia1678608509
Paolo Coscia167...
Offline

Produttività impianto
avevo lo stesso problema,

avevo lo stesso problema, anzi peggiore perchè i picchi arrivavano anche a 280v. Ho rotto le scatole a eneldistribuzione con continue telefonate e pec e dopo due mesi mi hanno abbassato la corrente in cabina e da allora nessun blocco ... il consiglio che posso dare è: rompete le scatole se siete sicuri che il voltaggio superi i 253 volt

+1
+1
-1
Ritratto di Giuseppe Fiore
Giuseppe Fiore
Offline

Produttività impianto
Blocco per sovratensione - soluzione "Fai da te"

Il motivo per il quale l'invertir si blocca è stato ampiamente illustrato. Per evitare che l'inverter si blocchi è sufficiente inserire un carico adeguato "esempio stufa elettrica" qualche volt prima che la tensione raggiunga la soglia di distacco dell'inverter (250-253 V). Un mio amico aveva questo problema e mi ha chiesto una soluzione. Ho realizzato un apparecchio che controlla la tensione di rete ed inserisce il carico quando questa raggiunge i 252 V e staccando il carico quando la tensione scende sotto la soglia di sicurezza (245V). Nel nostro caso il carico è costituito da una stufa elettrica che viene attivata e disattivata all'occorrenza. Il sistema, per quanto grossolano, funziona egregiamente ed il mio amico non ha avuto più distacchi. L'assorbimento della stufa elettrica è a carico della produzione fotovoltaica e quindi non costituisce una spesa ma solo una mancata produzione. Inoltre l'attivazione del carico è di pochi secondi alla volta ed il consumo elettrico è irrilevante.

+1
+2
-1
Ritratto di Alberto228
Alberto228
Offline
La soluzione di Giuseppe del

La soluzione di Giuseppe del carico che si attiva all'avvicinarsi della tensione soglia (che è 253V, se fosse vero quello che veniva scritto sopra di tensione a 280V saremmo di fronte ad un gravissimo malfunzionamento dell'inverter, che a 253V DEVE disattivarsi o ridursi) è sicuramente risolutiva, ma implica un parziale spreco (dico parziale, perché senza carico ci sarebbe lo stacco dell'inverter e quindi ci sarebbe comunque una riduzione della produzione complessiva).
Questo spreco può essere ridotto se il carico produce qualcosa di accumulabile. Ad esempio, la stufetta diventa un carico utile se siamo in inverno, e questa stufetta scalda ad esempio un bagno che dovrei comunque scaldare con l'impianto di riscaldamento. Ma se siamo in estate (ed è in estate che si verifica principalmente il problema), la stufetta non è la soluzione migliore.
Io ho connesso una resistenza del boiler (che di per sè verrebbe scaldato dalla caldaia ibrida mediante scambiatore) ad un timer che si attiva nelle ore centrali della giornata. In questo modo, nel periodo in cui potrebbe esserci la sovratensione, è attivo questo carico che assorbe circa 1.5kW per un paio d'ore (finché il termostato non interrompe la resistenza perché l'acqua arriva alla soglia).
In ogni caso, anche senza carico non avrei il distacco perché ho impostato nell'inverter una funzione P(V), che attenua la produzione AC quando la tensione arriva a 250V, e la attenua in maniera proporzionale fra 250V e 253V, in modo che in maniera naturale l'impianto si stabilizzi attorno a 251V nei casi peggiori. E' chiaro che questo significa ridurre la produzione, che anziché generare 6kW diventa circa 4.5-5kW a seconda della situazione di quartiere.

+1
+1
-1
Ritratto di Isidoro Bra
Isidoro Bra
Offline
Domanda tecnica su inverter e accumulo

Nel mio impianto accade la stessa cosa, l'inverter solar edge associato ad un accumulo da 11KW della sonnen va in protezione e si spegne, sembra per la solita sovra tensione, ma stiamo ancora in fase di analisi delle cause, dobbiamo iniziare l'iter che avete descritto.
Volevo chiedere a qualcuno di voi, è normale che si spenga del tutto, anche tutti i led sotto?
Mentre è spento non è possibile neanche utilizzare le batterie di accumulo, quindi si attinge al distributore pur avendo le batterie al 100%, vi sembra normale una cosa del genere?
Qualcuno scrive che potrebbe almeno interrompere la cessione verso l'esterno mantenendo almeno l'autoconsumo ma nel mio caso ciò non avviene.

+1
+1
-1
Ritratto di Carlo Sacchetti
Carlo Sacchetti
Offline

Produttività impianto
Blocco Inverter

Buongiorno a tutti, sono un nuovo iscritto.
Anch'io ho l'inverter che va in blocco per sovratensione. W003. Ho chiamato l'Enel, mi hanno fatto la verifica della tensione ed è magicamente tutto ok, per loro. Il loro tecnico mi ha anche preso in giro, dicendomi ridendo, di fate più lavatrici. È veramente assurdo. Sono d'accordo per una class action, perché ti invitano ad installare un impianto fotovoltaico, ma non lo puoi usare, perché Enel non risolve i problemi. Siamo alla follia. È due anni che rompo le scatole ad Enel.

+1
0
-1
Ritratto di Carlo Sacchetti
Carlo Sacchetti
Offline

Produttività impianto
Blocco inverter

Qualcuno mi sa dire se esiste una soluzione. Il mio impianto è da 3Kw ed ha un inverter ABB ex Aurora

+1
0
-1

Oggetto:

Messaggio: