fbpx Scambio sul Posto: gestione delle anomalie. | My Solar Family
SOLAR FAMILY

Scambio sul Posto: gestione delle anomalie.

21 Dicembre 2020
Magazine > SOLAR FAMILY > Scambio sul Posto: gestione delle anomalie.

Giugno è alle porte e con lui il pagamento del conguaglio di Scambio sul Posto.

Se su My Solar Family trovate l'indicazione di Alert "Incongruenza dello Scambio sul Posto", questo articolo vi spiega cosa succede e come dovete comportarvi. 

Perchè si verificano anomalie con lo Scambio sul Posto?

Abbiamo spesso ricordato che è molto complesso prevedere quale sia il contributo di Scambio sul Posto, perchè dipende dal profilo di prelievo dell'utenza (ricorderete probabilmente questo articolo a riguardo). Profili diversi percepiscono contributi diversi, perchè lo Scambio sul Posto altro non è che un rimborso emesso dal GSE in funzione dell'energia scambiata con la rete. Poichè l'energia prelevata dalla rete viene venduta dal fornitore elettrico a prezzo pieno, nonostante l'utente immetta a sua volta energia in quella stessa rete grazie al suo impianto fotovoltaico, viene calcolato un contributo di scambio proprio per valorizzare questa energia scambiata con la rete.

Questo contributo viene calcolato considerando la situazione analitica relativa al prelievo e all'immissione: per determinare il valore economico del contributo di scambio viene confrontato il valore economico dell'energia prelevata dalla rete e il valore economico dell'energia immessa in rete.

Come ottiene il GSE questi dati per fare il calcolo ed effettuare il pagamento del contributo di Scambio sul Posto?

I dati di scambio vengono comunicati dal distributore (nell'80% dei casi E distribuzione spa). Accade però che la trasmissione dei dati non sia sempre corretta e precisa e che il GSE non abbia quindi tutti i dati per effettuare il calcolo dello scambio sul posto. Il GSE è autorizzato a sollecitare il reinvio di questi dati (e lo fa), ma in alcuni casi possono verificarsi delle anomalie e i dati si perdono lungo il flusso di questo scambio di comunicazione. Sono questi i casi in cui, purtroppo, diventa impossibile effettuare il calcolo dello Scambio sul Posto in modo analitico e in cui a perderci è essenzialmente il proprietario di impianto fotovoltaico.

Cosa succede quando mancano dei dati? E quali dati possono mancare?

Innanzitutto, possono mancare i dati relativi al prelievo dell'energia. Se il GSE non ha queste informazioni è obbligato a valorizzare tutta l'energia immessa nella rete a prezzo di mercato. Detto così sembrerebbe anche interessatnte, peccato solo che il GSE, in caso di mancanza dei dati di prelievo, sia obbligato a seguire questa procedura dall'Autorità, mentre il proprietario di impianto riceve di fatto un contributo di scambio di valore inferiore rispetto a quello che avrebbe se fossero stati comunicati correttamente i dati di prelievo.

Facciamo un piccolo calcolo per capire l'entità della perdita. Il prezzo di mercato dell'energia vale 5 centesimi. Il contributo di Scambio sul Posto, quando calcolato in maniera analitica è di circa 11-12 centesimi (10 anni fa di 25-30 centesimi). Significa che chi ha scoperto che questi dati non venivano comunicati correttamente 10 anni fa potrebbe avere dei crediti da vantare a fronte di un potenziale ricalcolo da parte del GSE.

Stesso discorso vale qualora mancassero dei dati sull'anagrafica delle utenze (in questo caso si dice che le Anagrafiche OPR sono incomplete). 

E' importante sottolineare che nella maggior parte dei questi casi, la "mancanza" non è dovuta al GSE ma a problemi di comunicazione con il distributore o il fornitore di energia, e cioè con quegli enti che dall'Autorità erano stati indicati come responsabili della comunicazione di questi dati.

Ecco perchè l'algoritmo di My Solar Family, anche nella versione gratuita, inquadra questo problema con un Alert specifico che comunica queste incongruenze. "Anomalia rilevata: OE= 0" in cui OE è l'Onere dell'Energia prelevata ed è uguale a zero e quindi significa che il GSE non ha il dato di prelievo.

Aiuto: vedo l'Alert dei conguagli calcolati con OE= 0 su My Solar Family. Cosa significa?

Significa propio quello che abbiamo spiegato qui e cioè che, a causa dei dati mancanti per un problema di comunicazione, il GSE non ha potuto calcolare il contributo di scambio in modo analitico, ma lo ha calcolato valorizzando l'energia immessa in rete al valore di mercato.

Come posso diagnosticare e risolvere questa anomalia?

L'unico modo per risolvere le anomalie e ottenere un ricalcolo dal GSE è riuscire a comunicare al GSE i dati mancanti e richiedere la verifica del caso. Ma è un lavoro lungo e complesso che può durare dei mesi.

A questo punto, se sei un iscritto di My Solar Family hai due possibilità:

1. Agire in autonomia. Prima di tutto devi capire chi avrebbe dovuto trasmettere i dati di prelievo e non lo ha fatto (se il distributore dopo il 2013 o il fornitore prima del 2013), poi chiedere a chi di dovere di comunicare tutti i dati mancanti al GSE perchè possa ricalcolare il conguaglio nel modo corretto.

2. Iscriverti al Mini-corso di My Solar Family dedicato ai proprietari di impianto fotovoltaico. In questo modo potrai porre il tuo problema direttamente al docente e scoprire cosa fare e come comportarti con il GSE in casi come questo. Le informazioni sul Mini-Corso si trovano a questo link: https://mysolarfamily.com/servizio/mini-corso-fotovoltaico

 

 

Non sei ancora iscritto su My Solar Family?

REGISTRATI SUBITO

Entra a far parte della più grande
community gratuita
di proprietari di fotovoltaico in Italia.

Oggetto:

Messaggio: